WHITE garage
Arte Contemporanea e Design

||

Simone Caruso

Work

Bio

(IT)

Simone Caruso, Bronte (CT), 1992. Diploma di Laurea di primo livello presso il corso di Nuovi Linguaggi della Pittura (2014). Diploma di Laurea di secondo livello presso il corso di Fotografia (2017), entrambe presso l’Accademia di Belle Arti di Catania. Durante gli anni accademici si dedica e approfondisce lo studio del linguaggio delle immagini e della loro influenza sulla società contemporanea, con particolare attenzione alle tecnologie e alle modalità di diffusione e fruizione delle stesse; ricerca che confluirà nella stesura della tesi di laurea specialistica “La società dell’automatismo”, in parte consultabile nel sito della Scuola Fuorinorma (del collettivo canecapovolto), con cui collabora regolarmente dal 2015 con workshops ed eventi culturali. Nel 2014 collabora al restauro dell’opera “Tavoli” (1995) del collettivo Studio Azzurro a Paternò durante il Festival dell’Archivio e del Patrimonio. Nel 2015 è assistente alla produzione del progetto “Migrants” dell’artista cinese Liu Bolin, con mansioni di assistente pittore e assistente alla fotografia.

Tra le mostre più significative ricordiamo: “L’errore Residuo” (2018) progetto collettivo creato in collaborazione con canecapovolto, Zoltan Fazekas e Davide diMartino, in occasione di Palermo Capitale Italiana della cultura 2018; “Premio nazionale delle Arti”, Urbino, 2016; “Previsioni II”, a cura di Daniela Bigi e Ornella Fazzina, Fondazione Puglisi Cosentino, Catania 2016; “Pseudo-Live” (mostra personale) a cura di canecapovolto, per I-Art, Catania, 2015. e “Cunt Attack” (mostra personale), a cura di Orwell comunicazione, studio KINA, Catania 2013.

Oggi vive e lavora a Catania.

(ENG)